Un collegamento
marino


Il Cammino di Santiago è stato, fin dalle sue origini, molto più di una semplice via di pellegrinaggio. In realtà, è stato un grande spazio di relazione, spiritualità e connessione che ha marchiato con una personalità propria il Medioevo europeo, ed ha rappresentato il preludio della mentalità rinascimentale.

In particolare, nella gestione di questo contesto, le Asturie hanno svolto un ruolo da pioniere, e sono la culla di questo spirito di connessione e libertà rappresentato dal Cammino di Santiago. Stando così le cose, dunque, non c'era da stupirsi del fatto che molti pellegrini, dopo aver fatto visita al Salvatore nella Cattedrale di Oviedo/Uviéu, si dirigessero a nord verso il principale porto marittimo asturiano di quel periodo medievale, vale a dire la città di Avilés.
Cattedrale del Santo Salvatore (Oviedo/UviéuCattedrale del Santo Salvatore (Oviedo/Uviéu).

LE TAPPE

  • 1. Oviedo/Uviéu - Avilés 28,8 km
Segnale di cammino (Avilés)Segnale di cammino (Avilés).
Mappa del collegamento Cammino primitivo e Cammino della Costa

In quel tempo, esisteva una florida e intensa relazione tra quelle due città, Oviedo/Uviéu e Avilés, e questo contribuì in maniera decisiva alla creazione di un itinerario di pellegrinaggio che è sopravvissuto fino al XXI secolo, e che attraversa i municipi di Oviedo, Llanera, Corvera de Asturias e Avilés, lungo un percorso di quasi 30 chilometri.

La stessa via di uscita da Oviedo/Uviéu verso Llanera lascia già intuire la presenza di una tappa giacobea che comporterà un'immersione nell'ambiente e nei segreti rurali meglio conservati della parte centrale delle Asturie. Sotto l'influsso delle reliquie della Camera Santa della Cattedrale di Oviedo/Uviéu, il Cammino va pian piano addentrandosi, con il rumore del fiume Nora sullo sfondo, nel municipio di Llanera, passando per il suo capoluogo, Posada.

È proprio in questo municipio che l'Impero Romano fissò il collegamento dei suoi itinerari nelle Asturie, il Lucus Asturum. E alcuni secoli più tardi, a partire dal Medioevo, si svilupparono i luoghi nobili di cui oggi abbiamo testimonianza storica e architettonica attraverso le ville e i palazzi, come quello di San Cucao o quello di Campomanes a Cayés.
Cayés (Llanera)Cayés (Llanera).

E accanto alla maestosità dei palazzi, e in armoniosa combinazione con questa, il genuino ambiente dei villaggi asturiani, con i suoi hórreos e le sue, e con le sue verdi pianure fertili, rigate da ruscelli e piccoli fiumi...

E così, passo dopo passo, dopo l'ascesa all'Alto de la Miranda e l'attraversamento del municipio di Corvera de Asturias, l'itinerario fa il suo ingresso ad Avilés attraverso Los Campos. E una volta giunti nella "Villa del Adelantado", sarà imprescindibile una visita al suo impressionante Centro Storico, in cui ogni angolo nasconde un tesoro e decine di aneddoti.
Eremo dei Santi Justo e Pastore (Solís - Corvera de Asturias)Eremo dei Santi Justo e Pastore (Solís - Corvera de Asturias).

Il pellegrino si trova già sul Cammino della Costa!

Estuario di AvilésEstuario di Avilés.

Itinerario e tappe del collegamento Cammino primitivo e Cammino della Costa

Oviedo/Uviéu - Avilés - 28,8 km
Oviedo/Uviéu | Cayés | Solís | Nubledo/Nubleo | Avilés
Subir al inicio